BeSENSHome: sensori applicati ad ambienti sensibili

BeSENSHome: sensors applied to sensitive environments

Being normally special in inclusive spaces

Siamo orgogliosi di annunciare la conclusione positiva del progetto Interreg Italia-Austria SENSHome e l’avvio del nuovo progetto Interreg Italia-Austria BeSENSHome: Sensori applicati ad ambienti sensibili. Questo progetto mira a rivoluzionare il concetto di comfort ambientale per le persone con disabilità neurocognitive, quali sindrome di Tourette, disturbi dello spettro autistico e ADHD, creando spazi inclusivi dove essere speciali è la normalità.

Scopo del progetto è studiare e attuare l’implementazione e lo sviluppo di sistemi innovativi avanzati e reti di sensori smart personalizzabili, atti a garantire il comfort ambientale all’interno di residenze, centri diurni, luoghi di lavoro e strutture che ospitano persone con disabilità neurocognitive.

L’esperienza SENSHOME ci ha permesso di ottenere un nuovo finanziamento dall’Unione Europea. Questo finanziamento sosterrà il proseguimento delle ricerche avviate, migliorando ulteriormente le capacità di ricerca e innovazione e promuovendo l’introduzione dell’AI in contesti legati all’inclusività e alla cura della persona. In altre parole il nuovo progetto, denominato BeSENSHome, mira a creare spazi inclusivi dove essere speciali è la normalità.

BeSENSHome sarà guidato dalla Libera Università di Bolzano e sostenuto da una rete di istituzioni accademiche e aziende, tra cui Eureka System, che si propone di sviluppare un ambiente intelligente che si adatti alle esigenze specifiche degli individui neurodivergenti sia all’interno delle loro case che nei luoghi di lavoro e di aggregazione.

Eureka System giocherà un ruolo cruciale nella realizzazione dei nuovi sistemi domotici e delle relative reti di sensori smart integrate con AI. Questi sistemi saranno progettati per garantire il comfort ambientale in residenze, centri diurni, luoghi di lavoro e strutture che ospitano persone con disabilità neurocognitive. Il nostro obiettivo è sviluppare soluzioni che permettano una personalizzazione accurata basata sui bisogni degli occupanti, mettendo gli individui al centro del controllo dell’ambiente costruito.

Identificheremo l’hardware e svilupperemo le box di sensori che saranno utilizzate per rendere qualsiasi stanza “intelligente” e adattabile. Grazie all’integrazione dell’intelligenza artificiale con le reti di sensori, gli ambienti saranno in grado di apprendere le preferenze e i requisiti degli occupanti, identificare le condizioni di stress, regolare le condizioni ambientali e avvisare eventuali assistenti in caso di necessità, prevenendo situazioni potenzialmente pericolose. La nostra ventennale esperienza tecnica ci permetterà di concretizzare la ricerca portata avanti dai partner universitari, che stanno già coinvolgendo attivamente gli utenti finali nel processo di sviluppo e implementazione.

Oltre a noi, i partner coinvolti in questo progetto includono la Libera Università di Bolzano, l’Università degli Studi di Trieste, la Carinthia University of Applied Sciences, la Fondazione Progettoautismo FVG onlus e il MCI Management Center Innsbruck GmbH. Questa varia collaborazione fa ricorso a una vasta gamma di competenze ed esperienze, dall’ambito accademico al settore industriale, così da assicurare al progetto una prospettiva a 360°.

Grazie a questo progetto cofinanziato dall’Unione Europea (“ITAT-11-016” Programma PC Interreg Italia-Austria 2021-2027), in Eureka System ci impegniamo a creare un futuro in cui tutte le persone, incluse quelle con bisogni speciali, possano godere di un ambiente su misura delle proprie esigenze di autonomia.

Libera Università di Bolzano (Lead Partner)
La Libera Università di Bolzano è un’istituzione rinomata per la sua forte attenzione alla ricerca applicata. La Facoltà di Ingegneria, già Lead Partner del progetto SENSHome recentemente concluso, guiderà il progetto BeSENSHome.

Università degli Studi di Trieste
L’Università degli Studi di Trieste, con il suo Dipartimento di Ingegneria e Architettura, è un importante polo di innovazione e ricerca. In BeSENSHome l’università contribuisce con la sua expertise nel far sì che le soluzioni sviluppate siano integrate perfettamente nei contesti esistenti.

Carinthia University of Applied Sciences
La Carinthia University of Applied Sciences in Austria apporta al progetto la sua competenza nel campo delle tecnologie assistive e della ricerca applicata. Con un focus sull’innovazione tecnologica, l’università contribuisce allo sviluppo di soluzioni pratiche e avanzate per migliorare il comfort e la sicurezza degli ambienti per le persone neurodivergenti.

Fondazione Progettoautismo FVG onlus
La Fondazione Progettoautismo FVG onlus è un’organizzazione no-profit dedicata al supporto delle persone con disturbi dello spettro autistico e delle loro famiglie. Con una profonda conoscenza delle esigenze specifiche di queste persone, la fondazione contribuisce al progetto fornendo un prezioso feedback sui bisogni reali degli utenti finali, assicurando che le soluzioni sviluppate siano realmente utili e efficaci.

MCI Management Center Innsbruck GmbH
Il Management Center Innsbruck GmbH è un’istituzione austriaca di formazione superiore e ricerca che combina competenze accademiche e pratiche. Partecipando al progetto BeSENSHome, MCI si occuperà in prima persona degli algoritmi di Intelligenza Artificale.

  • DURATA 28 mesi
    • Inizio lavori 10/2023
    • Fine lavori 01/2026
  • CODICE PROGGETTO: ITAT-11-016
  • BANDO DI RIFERIMENTO: CP Interreg Italy-Austria 2021-2027
  • COSTO TOTALE: 1.309.643,10 €
  • FINANZIAMENTO UE: 971.002,42 €

Finanziato dal Fondo Europeo CP Interreg Italy-Austria 2021-2027

Poster SENSHome